Miko: differenze tra le versioni

Da Touhou Wiki.
Jump to navigation Jump to search
(Creata pagina con "Il ruolo di '''miko''' (''dama del santuario'') indica le giovani fanciulle che sono le custodi dell'altare dei templi scintoisti. Esse si presentano come giovani donne vestit...")
 
Nessun oggetto della modifica
 
(6 versioni intermedie di uno stesso utente non sono mostrate)
Riga 1: Riga 1:
Il ruolo di '''miko''' (''dama del santuario'') indica le giovani fanciulle che sono le custodi dell'altare dei templi scintoisti. Esse si presentano come giovani donne vestite con un paio di ''hakama'' e uno ''haori'', e tradizionalmente portano con loro strumenti per la purificazione sia offensivi come un ''gohei'' (un'asta in bambù) o un ''azusayumi'' (un arco in ciliegio) sia difensivi come un ''tamagushi'' (un ramo di sakaki) o un ''gehoubako'' (una scatola sovrannaturale contenente gli ''ofuda'', cioè i sigilli purificatori):  le miko vengono avviate al loro destino sin da bambine quando un'altra parente miko con esperienza avvia - con l'inizio dell'adolescenza - un allenamento della durata di tre anni; poi, la miko viene sottoposta al rituale per divenire tale ufficialmente, dove viene posseduta da un kami e viene successivamente fatta svenire, per poi risvegliarsi come una miko vera e propria. Le miko sono sempre state presenti nella storia del Giappone, ufficializzate tali nel periodo Nara e nel periodo Heian, ma presenti in una modalità più arcaica sin dalla preistoria del periodo Joumon: su Touhou le miko sono entità fondamentali per mantenere la stabilità di Gensoukyou, in quanto esse svolgono lo sterminio degli youkai causanti incidenti e mantengono così l'equilibrio fra tutte le specie di Gensoukyou.
Il titolo di '''miko''' (巫女 ''fanciulla del santuario'') indica le giovani fanciulle che sono le custodi dell'altare dei templi scintoisti. Esse si presentano come giovani donne vestite con un paio di ''hakama'' e uno ''haori'', e tradizionalmente portano con loro strumenti per la purificazione sia offensivi come un ''gohei'' (un'asta in bambù) o un ''azusayumi'' (un arco in ciliegio) sia difensivi come un ''tamagushi'' (un ramo di sakaki) o un ''gehoubako'' (una scatola sovrannaturale contenente gli ''ofuda'', cioè i sigilli purificatori):  le miko vengono avviate al loro destino sin da bambine quando un'altra parente miko con esperienza dà via - con l'inizio dell'adolescenza - a un allenamento dalla durata di tre anni; poi, la miko viene sottoposta al rituale per divenire tale ufficialmente, dove viene posseduta da un kami e viene successivamente fatta svenire, per poi risvegliarsi come una miko vera e propria. Le miko sono sempre state presenti nella storia del Giappone, ufficializzate tali nel periodo Nara e nel periodo Heian, ma presenti in una modalità più arcaica sin dalla preistoria del periodo Joumon: su Touhou le miko sono entità fondamentali per mantenere la stabilità di Gensoukyou, in quanto esse svolgono lo sterminio degli youkai causanti incidenti e mantengono così l'equilibrio fra tutte le specie di Gensoukyou.
 
__TOC__


==Personaggi==
==Personaggi==
Riga 9: Riga 11:
*[[:it:Watatsuki no Yorihime|Watatsuki no Yorihime]]: non una miko, ma con poteri simili. Nativa della Luna.
*[[:it:Watatsuki no Yorihime|Watatsuki no Yorihime]]: non una miko, ma con poteri simili. Nativa della Luna.
*[[:it:Tenshi Hinanawi|Tenshi Hinanawi]]: non una miko, ma con un'eredità miko. Nativa dei Cieli.
*[[:it:Tenshi Hinanawi|Tenshi Hinanawi]]: non una miko, ma con un'eredità miko. Nativa dei Cieli.
[[en:Shrine Maiden]]

Versione attuale delle 20:32, 14 lug 2018

Il titolo di miko (巫女 fanciulla del santuario) indica le giovani fanciulle che sono le custodi dell'altare dei templi scintoisti. Esse si presentano come giovani donne vestite con un paio di hakama e uno haori, e tradizionalmente portano con loro strumenti per la purificazione sia offensivi come un gohei (un'asta in bambù) o un azusayumi (un arco in ciliegio) sia difensivi come un tamagushi (un ramo di sakaki) o un gehoubako (una scatola sovrannaturale contenente gli ofuda, cioè i sigilli purificatori): le miko vengono avviate al loro destino sin da bambine quando un'altra parente miko con esperienza dà via - con l'inizio dell'adolescenza - a un allenamento dalla durata di tre anni; poi, la miko viene sottoposta al rituale per divenire tale ufficialmente, dove viene posseduta da un kami e viene successivamente fatta svenire, per poi risvegliarsi come una miko vera e propria. Le miko sono sempre state presenti nella storia del Giappone, ufficializzate tali nel periodo Nara e nel periodo Heian, ma presenti in una modalità più arcaica sin dalla preistoria del periodo Joumon: su Touhou le miko sono entità fondamentali per mantenere la stabilità di Gensoukyou, in quanto esse svolgono lo sterminio degli youkai causanti incidenti e mantengono così l'equilibrio fra tutte le specie di Gensoukyou.

Personaggi

Touhou Project